Go to content Go to navigation Go to search

home | Notizie

Pubblicato il decreto “Cura Italia”. Slittano alcuni adempimenti previsti per gli enti del Terzo Settore

L'articolo 35 del decreto "Cura Italia" del 17 marzo 2020 prevede lo slittamento di alcune scadenze relative agli adempimenti previsti per gli enti di Terzo Settore. Un avviso della Regione stabilisce le scadenze specifiche per gli enti abruzzesi.

Le proroghe previste dall'articolo 35 del decreto "Cura Italia"

Adeguamento statuti
Slitta dal 30 giugno al 31 ottobre 2020 il termine per gli enti no profit di adeguare i propri statuti alla riforma del Terzo Settore con le maggioranze “alleggerite” (art.101, comma 2, D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117).

Approvazione dei bilanci
Si prevede inoltre che per il 2020, Onlus, OdV (Organizzazioni di Volontariato) e APS (Associazioni di Promozione Sociale), per le quali la scadenza del termine di approvazione dei bilanci ricada all’interno del periodo emergenziale (stabilito dalla delibera del Consiglio dei Ministri 31 gennaio 2020) possano approvare i propri bilanci entro il 31 ottobre 2020, anche in deroga alle previsioni di legge, al regolamento o allo statuto.

Imprese sociali
Slitta al 31 ottobre 2020 il termine entro il quale le imprese sociali dovranno adeguarsi al D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 112.

Gli slittamenti relativi agli enti abruzzesi previsti dall'avviso della Giunta Regionale del 18 marzo.

Per le OdV:

Per le APS:


L'articolo 35 del decreto D.L. 18/2020 "Cura Italia" (Disposizioni in materia di terzo settore)

1. All’articolo 101, comma 2 del codice del Terzo settore, di cui al decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117, le parole “entro ventiquattro mesi dalla data della sua entrata in vigore” sono sostituite dalle seguenti “entro il 31 ottobre 2020”.

2. All’articolo 17, comma 3, del decreto legislativo 3 luglio 2017, n.112, le parole “entro diciotto mesi dalla data della sua entrata in vigore” sono sostituite dalle seguenti “entro il 31 ottobre 2020”.

3. Per l’anno 2020, le onlus , le odv e le aps per le quali la scadenza del termine di approvazione dei bilanci ricade all’interno del periodo emergenziale, come stabilito dalla delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, possono approvare i propri bilanci entro la medesima data di cui ai commi 1 e 2, anche in deroga alle previsioni di legge, regolamento o statuto.

Avviso della Regione Abruzzo in merito all'articolo 35 del Decreto Legge 17 marzo 2020 [217,3kB]

Analisi, a cura di CSVnet, sugli impatti istituzionali che il decreto-legge “Cura Italia”, può determinare sul sistema dei CSV in Italia. [687,5kB]


Pubblicato il 17 marzo 2020