Go to content Go to navigation Go to search

home | Notizie

Una borsa di studio in memoria di Antonio Chiodo

Quale significato attribuiscono oggi i giovani al concetto di cittadinanza e d’impegno civico di solidarietà sociale?

È la domanda che il Centro di Servizio per il Volontariato della provincia dell'Aquila vuole rivolgere agli studenti dell’ultimo anno degli istituti scolastici superiori della Valle Peligna e dell'Alto Sangro, con l’istituzione di una Borsa di studio a sostegno delle spese universitarie, per il primo anno di corso, di un giovane del territorio.

L’iniziativa è stata presentata lunedì 3 febbraio nella sede del CSV di Sulmona da Gino Milano e Maria Carmela Petrucci, presidente e consigliere del Centro di Servizio per il Volontariato provinciale.

La Borsa di studio è intitolata alla memoria di Antonio Chiodo, per anni volontario ed esponente del CSVAQ, dove ha svolto funzioni di Revisore dei conti, attento alla formazione dei giovani all’impegno di solidarietà e costruttore di progetti di cittadinanza attiva nell’associazione CIPA (Centro di Informazione e Prima Accoglienza), nell’associazione AMALI (Associazione Maternità Libera), nella quale ha ricoperto la carica di presidente, e nell’ACAT Peligna (Club di alcolisti in trattamento).

Il concorso per l’assegnazione della Borsa di studio è riservato agli alunni delle classi quinte del Polo Scientifico Tecnologico E. Fermi di Sulmona, del Polo Umanistico Ovidio di Sulmona e dell'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Patini Liberatore di Castel di Sangro.

I partecipanti sono chiamati a realizzare un elaborato testuale riguardante il tema della cittadinanza vista dai giovani nella società contemporanea.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il giorno 24 aprile 2020 alle ore 14:00.

Bando [129,7kB]

Modulo di partecipazione per autore minorenne [15,5kB]

Modulo di partecipazione per autore maggiorenne [14,5kB]


Pubblicato il 24 febbraio 2020