Go to content Go to navigation Go to search

home | Notizie

Giovani europei al lavoro per la solidarietà

Da www.csvnet.it

L’Anpal – Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro coordina il progetto europeo European Solidarity Corps – Occupational Strand, in partnership con Fondazione Giacomo Brodolini, Città Metropolitana di Roma Capitale-Capitale Lavoro, SEPE - EURES Spagna, DIAN Grecia, VOLUM Romania, Time4society Belgio, Camera di Commercio e Industria Bulgaria, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, EURES Slovenia, Eurodesk, Unioncamere e la Rete EURES Italia.

Il progetto rientra nell’ambito dell’Iniziativa del Corpo Europeo di Solidarietà avviata dalla Commissione europea a dicembre 2016, che supporta interventi di volontariato e di inserimento lavorativo. Nell’ambito dell’Occupational Strand il progetto dell’ANPAL, gestito dall’Ufficio di Coordinamento Nazionale EURES, mira a favorire l’inserimento lavorativo di giovani tra i 18 e i 30 anni, nell’ambito di organizzazioni non governative, associazioni del terzo settore, amministrazioni pubbliche, imprese private e del privato sociale operanti nell’ambito della solidarietà e del sociale. Si tratta di un vero e proprio servizio di collocamento transnazionale che coinvolge tutti gli Stati membri dell’UE(28) e poggia sull’esperienza consolidata nello schema di mobilità lavorativa per i giovani europei Your first EURES job.

Il progetto verrà ufficialmente lanciato con un evento che si terrà a Roma il 24 novembre presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea – sala Spazio Europa.

L’evento “Giovani europei al lavoro per la solidarietà”, oltre a fornire informazioni sul progetto europeo, affronterà i diversi aspetti della solidarietà come impegno civile e opportunità di occupazione e ospiterà le testimonianze dei primi partecipanti all’iniziativa.


Pubblicato il 2 novembre 2017