Go to content Go to navigation Go to search

home | Bacheca associazioni

Taglio del nastro per Casa Zaccheo e mensa serale

Da www.rete5.tv

È stata inaugurata la mattina del 17 novembre Casa Zaccheo, la residenza per persone indigenti della diocesi di Sulmona Valva.

La struttura di via di Porta Romana ospita al piano terra gli uffici della Caritas diocesana, una cappella realizzata da un volontario con materiali di recupero, un emporio della solidarietà per la distribuzione di cibo e altri generi di prima necessità, servizio docce, lavanderia e guardaroba, mentre il dormitorio da otto camere per 12 posti letto, divisi fra donne e uomini, è collocato al primo piano. Qui è tutto nuovo con kit monouso di lenzuola per chi dormirà nella struttura per non più di tre settimane e con ingressi dalle 19 alle 20 e uscita dalle 9 di mattina, con possibilità di fare colazione. Attivando i posti letto sarà attivata anche la mensa serale, finora non disponibile.

Nell’emporio, invece, organizzato come un supermercato le persone potranno fare la spesa dei prodotti, guidati dai volontari della Caritas, pagando con una tessera a punti.

La struttura, che sorge sull’ex casa dello studente, che dall’avvio del cantiere del 19 novembre 2016 è stata demolita per fare spazio alla nuova residenza antismica e con tanto di terrazzo e orto esterno, è costata 762mila euro, 500mila dei quali arrivati dalla CEI e il resto dalle donazioni dei privati e dall’otto per mille.

“È il gioiello più bello della diocesi”, ha detto il vescovo Michele Fusco dopo la benedizione e il taglio del nastro, accompagnato da un emozionato Gianni Cruciani, il direttore della mensa diocesana,  l’arcivescovo di Pescara-Penne, Tommaso Valentinetti, Francesco Soddu, direttore della Caritas nazionale. Una foltissima platea ha assistito all’inaugurazione, tra cui il sindaco di Sulmona Annamaria Casini, consiglieri comunali, amministratori e rappresentanti delle forze dell’ordine.


Pubblicato il 19 novembre 2018