Go to content Go to navigation Go to search

home | Bacheca associazioni

Premio Aquila d’Oro International 2018, i premiati

Premio Aquila d’Oro International 2018, premiati: Padre Gianmaria Polidoro, Dr. Edoardo Leombruni, 1° Maresciallo Raffele e il Presidente Roberto Fico.

Significativo il monito lanciato da Padre Gianmaria Polidoro, da sempre portatore di Pace nel mondo, in particolare nel periodo della “guerra fredda”: “non ci sarà pace senza integrazione, la pace non si costruisce con lo scontro, con il conflitto, bensì con il dialogo, con l’amicizia ma soprattutto cambiando modo di ragionare e di agire sia nelle azioni importanti che nel quotidiano. La libertà, la dignità della persona devono essere sempre il primo obiettivo delle Istituzioni, ma anche ed in particolare di tutti i cittadini.

Si è svolta domenica scorsa, presso la Sala convegni del Giotto Hotel & SpA in Assisi la XIII Edizione del Premio AQUILA D’ORO INTERNATIONAL 2018, condotta dalla Dott.ssa Giuliana Poleggi. I riconoscimenti sono stati attribuiti a Padre Gianmaria Polidoro, Fondatore di Assisi Pax International, per la sezione “Pace nel Mondo; al Dr. Edoardo Leombruni, Presidente ALI, per la sezione “Solidarietà Sociale”; al 1° M.llo Raffaele Perrotta, della Guardia Costiera, per la sezione “Soccorso Umanitario”; al Dott. Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati, per la sezione “Istituzioni Pubbliche”. La Commissione Scientifica del Premio, presieduta dal Prof. Fabrizio Politi, ha inoltre conferito le seguenti Menzioni Speciali: all’Associazione Amici della Montagna” per la sezione “Tutela Ambientale”; alla memoria dell’Ing. Antonio Ruffini, già Presidente dell’Associazione ‘Insieme per il Centro Abruzzo’, per la sezione “Solidarietà Sociale”.  

Presenti alla manifestazione il Dott. Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum e il Prof. Fabrizio Politi, Presidente della Commissione scientifica del Premio, che alternandosi hanno consegnato i premi in sala; presenti inoltre la Dott.ssa Donatella Casciari, Presidente del Consiglio Comunale di Assisi e le rappresentanze della Polizia di Stato (Questura e Commissariato di Assisi). Un folto pubblico ha dato calore ed energia alla XIII edizione del Premio. Come nelle precedenti edizioni, incantevoli i contributi musicali del M° Antonio Gentile. Piacevole il fuori programma offerto dal Premio Oscar Gianni Quartanta, presente in sala, che ha piacevolmente ricordato i lavori per la realizzazione, proprio in Assisi, del film “Fratello sole, sorella luna” con il suo amico Franco Zeffirelli.

Di seguito le motivazioni formulate dalla Commissione:     

Padre G. Polidoro: “Per aver contribuito, con la Sua preziosa e costante opera, alla Pace nel mondo e per la capacità ampiamente dimostrata, nel corso della Sua vita, di mantenere un dialogo aperto e propositivo tra i potenti della Terra allo scopo di spegnere gli odi per accendere la luce della speranza sulla piena affermazione dei Diritti Umani”.

Dr. E. Leombruni: “Per il coraggio, la determinazione, nell’intraprendere una difficile azione di aiuto umanitario per le popolazioni del Venezuela, duramente provate da una crisi socio-economica-sanitaria senza precedenti e per il profondo senso di solidarietà espresso in comunione con centinaia di volontari, figure istituzionali nazionali ed estere, quale prezioso esempio per le nuove generazioni” ​.     

 M.llo R. Perrotta: “Per il particolare impegno umano, professionale ed istituzionale nelle missioni di salvataggio di vite umane in mare; per l’esempio di coraggio e determinazione nel compiere pericolose azioni di soccorso, e per l’originale iniziativa formativa dei ragazzi, al fine di ampliare la rete di soccorso nella nostra Comunità”.

Presidente R. Fico: “Per il determinante contributo alla difesa dei Diritti Umani e per aver conferito allo Stato il ruolo di autorevole protagonista nella solidarietà, concretamente espressa a salvaguardia della dignità umana, verso le persone più deboli”.

Ing. A. Ruffini: “Per la nobiltà d’animo, la passione, la determinazione e il sacrificio operato per la tutela ambientale e lo sviluppo delle aree interne abruzzesi, in particolare per favorire la coesione del Centro Abruzzo attraverso una particolare sinergia tra cultura e turismo.”

Associazione “Amici della Montagna”: “Per aver creato, nei 60 anni di vita, un favorevole intreccio tra l’amicizia e la natura, capace di generare una nuova prospettiva culturale per la conoscenza e salvaguardia dell’ambiente.”

“E’ stata un’edizione unica per i contenuti e per lo spessore delle personalità premiate – ha dichiarato Francesco Di Nisio, Direttore del Premio e Presidente dell’Associzione Corfinium Onlus, – veramente commoventi i momenti ri-vissuti insieme ai protagonisti premiati. Il messaggio lanciato da Assisi per la Pace nel Mondo sarà trasmesso alla Comunità internazionale al fine di avviare un dialogo, tra i potenti della Terra, teso alla Pace globale. Colgo l’occasione – conclude Di Nisio – per ringraziare gli Enti patrocinanti, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Consiglio Regione Abruzzo, Parco Nazionale della Majella e Comune di Assisi e, in particolare, il Presidente del Senato Avv. Maria Elisabetta Alberti Casellati per aver conferito alla manifestazione il Premio di Rappresentanza”.


Pubblicato il 22 ottobre 2018