Go to content Go to navigation Go to search

home | Bacheca associazioni

Labirinti Ovidiani, il resoconto degli eventi

Grande successo di pubblico per la minirassegna di film “Cinema in Cortile” e lo spettacolo di teatro e danza “Heroides 2.0”

(Progetto L.OV. Labirinti Ovidiani)

Grande successo per lo spettacolo di teatro e danza “Heroides 2.0”, scritto e diretto dalla regista Daniella De Panfilis e interpretato magistralmente da un gruppo di attori e attrici del Sulmona Teatro Project.  Lo spettacolo, frutto di un lavoro di sei mesi, ha visto il tutto esaurito per l’anteprima di sabato 17 giugno. Anche alla replica il giorno seguente hanno partecipato centinaia di spettatori, affascinati dalle magiche atmosfere delle sperimentazioni create dal STP.

Le ammalianti “Eroine” hanno posto il suggello ai quattro giorni trascorsi nella splendida cornice del cortile di Palazzo della Ss. Annunziata, iniziati con la minirassegna di film ovidiani che, dalla viscerale realtà partenopea di “Indivisibili” (Sei  David di Donatello) è passato al delicato e futuribile mondo ipertecnologico dell’americano “Her” (Premio Oscar migliore Sceneggiatura originale).

Si avvia dunque alla conclusione il ciclo di appuntamenti del progetto L.OV. Labirinti ovidiani, a cura di Sulmonacinema, facenti parte del programma di eventi patrocinati dalla Città di Sulmona per  “Ovidio 2017”.

Attualmente è in lavorazione l’ultima delle quattro proposte culturali di “L.OV.”, il cortometraggio su “Eco e Narciso” per la regia di Daniele Campea, che verrà presentato all’interno del 35° Sulmona International Film Festival con anteprime anche all’estero.

Si ricorda che è possibile vedere integralmente il video mapping sul mito di Argo e Mercurio, tratto dal I Libro delle Metamorfosi e proiettato sulla facciata del Liceo Classico “Ovidio” in Piazza XX Settembre,  al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=eX6utS1JEvw o sul sito www.sulmonacinema.it.

L’ispirazione dei LABIRINTI OVIDIANI, palese nel titolo della manifestazione, viene dal mito di Dedalo e Icaro narrato nelle Metamorfosi. Muovendo dal racconto del primo volo umano, Sulmonacinema e i suoi partner hanno proposto percorsi artistici interdisciplinari tra il Cinema, le Installazioni, il Teatro e la Danza, a testimonianza dell’obiettivo grandioso, da sempre perseguito dall’uomo, di tendere all’elevazione intellettuale e spirituale.


Pubblicato il 21 giugno 2017