Go to content Go to navigation Go to search

home | Bacheca associazioni

In ricordo di Livio Sossi

È mancato al mondo ma specialmente alla comunità abruzzese, Livio Sossi. Da oltre quarant’anni nel mondo della letteratura giovanile, il prof. Sossi era il massimo esponente del settore.

Docente di letteratura per l’infanzia alle Università di Udine e del Litorale di Capodistria, saggista e critico, enciclopedico conoscitore dell’editoria del settore, era consulente di tante case editrici e tra queste la Lisciani di Teramo. Di recente era impegnato a terminare la sua opera di scolastica e iniziava, con Lisciani, nuovi progetti editoriali con la proposta di riedizioni di classici ma anche mettendo in campo una collana di albi illustrati.

Livio Sossi inizia la sua attività sul territorio abruzzese con i suoi corsi di scrittura organizzati con il Centro di Servizi Sociali della Regione Abruzzo e poi con la Biblioteca dell’infanzia dell'Aquila creata dal compianto Antonello Sipari scomparso appena due giorni prima di Livio. A L’Aquila, grazie alla Pro loco di Coppito e al suo presidente Giancarlo Marchetti, sostiene un progetto di Enrico Cristofaro: “Popletum extempore” con il quale in due anni raduna in città 24 illustratori affermati, oggi anche famosi.

È l’inizio di “L’Aquila città dell’illustrazione”. Approfittando della presentazione di un libro di Donella Giuliani, nel corso di “Volta la Carta”, fa nascere, nel 2011, l’Associazione culturale “Libris in Fabula” con l’intento di promuovere la cultura dell’albo illustrato e come punto di riferimento per la formazione dei docenti. Seguono, organizzati dall’Associazione, negli anni, numerosi seminari e nascono numerosi concorsi che lui stesso presiede e nasce il Festival “Liber L’Aquila” di cui lui è il Pigmalione conducendo i numerosi eventi. Con Giuseppe Cristofaro, docente di Letteratura per l’infanzia all’Università dell’Aquila, scomparso il 4 gennaio scorso, e l’Associazione “Libris in Fabula”, con la collaborazione della stessa Università, Dipartimento di Scienze Umane, fonda il “Premio Franco Trequadrini” per onorare un altro grande docente di Letteratura per l'infanzia.

Livio Sossi era presidente e componente di numerose Giurie di importanti Premi in tutta la penisola ma anche all’estero. La sua vita era dedicata completamente alla sua missione: donare il proprio sapere seminando in giro per l’Italia il germe della cultura letteraria per l’infanzia e per i ragazzi, promuovere la lettura e stimolare illustratori e scrittori, insegnanti e appassionati, portando in superficie, molto spesso, nuovi talenti.

In questi giorni tutto il mondo dell’editoria per ragazzi non parla d’altro, la scomparsa di Sossi è un grave lutto ma il suo spirito bizzarro ha il sopravvento sulla tristezza e i semi sparsi per l’Italia, sono pronti a germogliare come lui avrebbe voluto.

Oggi, mercoledì 27 febbraio, nella chiesa di Pettino alle ore 17,30 si terrà la messa commemorativa nell’ottavario della morte in concomitanza con le esequie che si svolgeranno nello stesso giorno a Trieste e contemporaneamente a numerose altre iniziative che si svolgeranno sia a Roma che in diverse parti d'Italia.


Pubblicato il 27 febbraio 2019