Go to content Go to navigation Go to search

home | Bacheca associazioni

"Il medioevo nelle Terre della Baronia", tiro con l’arco e rievocazione storica

"Il medioevo nelle Terre della Baronia" (II ediz.) del 29-30 giugno 2019

La Compagnia Arcieri e Rievocatori Medievali "Aquila Invicta" ha organizzato, con il Patrocinio dei Comuni di Calascio, S. Stefano di Sessanio e Castelvecchio Calvisio, dell’Assessorato alla Cultura e Turismo e dell’Assessorato allo Sport del Comune dell’Aquila, della Lega Arcieri Medievali (L.A.M.), della FIARC e della FITARCO la II edizione de "Il medioevo nelle terre della Baronia" Tappa Nazionale LAM di tiro con l’arco e rievocazione storica.

L’associazione "Aquila Invicta", con propria sede nel cuore del centro storico della città dell’Aquila, ha puntato, fin dallo scorso anno, sulla valorizzazione del territorio quale entità imprescindibilmente legata al nostro capoluogo.

Continua questo percorso tematico, storico – artistico e paesaggistico, basandosi in particolare su una documentazione tratta da uno dei numerosi testi scritti dal Professor Alessandro Clementi.

In questa edizione ha avuto un ruolo preminente la fortificazione di Rocca Calascio, tra i Castelli più noti a livello internazionale; nella giornata del sabato, il Palio Arcieristico ha simulato la Difesa della Rocca con dei tiri attraverso dei bersagli a forma di feritoie. Le fasi successive della competizione si sono svolte a Santo Stefano di Sessanio con bersagli a tema. Nei due Borghi è stato organizzato un contest fotografico per gli iscritti delle Compagnie partecipanti che hanno avuto modo di cogliere i bellissimi scorci artistici e paesaggistici.

Fin dalla presentazione del programma, il riscontro è stato eccezionale anche grazie alla valorizzazione di questa location dovuta a Kolossal, film e riprese ad alta quota.

La valorizzazione del territorio non può prescindere dal Borgo di Calascio con le sue emergenze architettoniche e da S. Stefano di Sessanio con le proprie specialità gastronomiche, botteghe artigianali e paesaggi mozzafiato.

La Tappa di Campionato Nazionale LAM è stata organizzata dalla Compagnia "Aquila Invicta" con bersagli a tema: araldica, castelli, animali fantastici, che hanno avuto come elemento di connessione il video ideato e realizzato dall’associazione Aquila Invicta "…Trame del passato. La Difesa delle Città".

I Borghi che hanno ospitato l’evento rispecchiano perfettamente l’obiettivo prefissato che è quello di divulgare la realtà del tiro con l’arco storico sotto il profilo sportivo, turistico e rievocativo e, con le proprie peculiarità storiche ed artistiche, sono perfetti per la connotazione medievale dell’evento arcieristico nazionale che si è svolto con la partecipazione di circa 170 tra arcieri ed accompagnatori delle Compagnie provenienti da: L’Aquila e Popoli (Pe); dal Lazio: Roma, Sacrofano e Riano (Roma); Cittaducale ed Antrodoco(Rieti), Ceprano (Frosinone); dalla Toscana: Montopoli in Val d’Arno (Pisa), Arezzo, Pistoia, Loro Ciuffennae Cortona (Arezzo); dall’Umbria: Foligno (Perugia) e Orvieto (Terni); dalle Marche: Ascoli Piceno, S. Elpidio e Gradara; dalla provincia di Caserta Vairano Patenora; dall’Emilia Romagna: Medicina (Bologna), Forlì e Ravenna; Repubblica di San Marino.

Tra i componenti di quest’ultima Compagnia ha partecipato all’evento Nicoletta Ripa che ha accompagnato il Palio del 29 con il dolce suono della viella, strumento musicale antico (realizzato artigianalmente secondo i dettami dell’epoca).


Pubblicato il 4 luglio 2019