Go to content Go to navigation Go to search

home | Bacheca associazioni

Alzheimer, chi si occupa di me? Il Paziente, la Famiglia, le Istituzioni

Per la giornata mondiale dell’Alzheimer l'AIDA - Associazione Insieme per i Diritti degli Anziani propone il convegno "Alzheimer, chi si occupa di me? Il Paziente, la Famiglia, le Istituzioni".

Il convegno è organizzato in collaborazione con l’ASL n. 1 di L’Aquila e sotto gli auspici della Fondazione Cassa di Risparmio di L’Aquila. Si terrà venerdì 20 settembre 2019 a partire dalle ore 15,45 nella sala polifunzionale della Casa del Volontariato in Via Saragat 10, L’Aquila.

Il convegno intende mettere all’attenzione le problematiche e le prospettive di cura di una malattia - l’alzheimer - molto diffusa tra gli anziani, attraverso  un esame attento e approfondito, da parte di relatori competenti, di tutti gli elementi che ne costituiscono lo scenario sanitario, sociale, economico, istituzionale, assistenziale e culturale. Elementi che saranno poi ripresi in una tavola rotonda finale.

Un convegno che si rivolge in particolare al territorio per la presenza di sindaci e di associazioni proprio per affrontare alcuni temi specifici che sono già presenti nel titolo stesso del convegno: Il paziente, la famiglia, le istituzioni.

Il convegno si aprirà con un recital-concerto dal titolo "Acqua in bocca": un dialogo sulla malattia scritto da Valter Marcone da lui stesso interpretato con la collaborazione di Emanuela Gentilini e, per la parte musicale, de "I menestrelli aquilani" di Pierluigi Lomarco (chitarra e voce) e Marcello Lomarco (oboe).

Seguiranno i saluti istituzionali da parte del responsabile scientifico dell’AIDA Ch.mo Prof. Giuseppe Vespasiani, del primario di neurologia dell’Ospedale S. Salvatore Prof. Carmine Marini e della vice presidente AIDA Prof.a Maria Ferrari.

Le relazioni scientifiche che analizzeranno in particolare la malattia, la presa in carico del paziente, i diritti del paziente stesso e dei familiari sono affidate alla dott.a Patrizia Sucapane con il tema "Il disturbo cognitivo: dalla diagnosi alla terapia"; alla dott.a Giuliana Troiani che parlerà di "La presa in carico del paziente nella rete e nei servizi"; al dott. Cesare Gizzi che si occuperà di "I diritti del paziente e dei familiari"; fino alla relazione del dott. Mario Nardecchia su "L’efficacia della terapia non farmacologica in un centro diurno".

L’attenzione al territorio è dimostrata dalla presenza di protagonisti istituzionali come Gino Milano (Presidente del Centro di servizio per il  Volontariato della provincia di L’Aquila); Emanuele Imprudente (Vice Presidente Regione Abruzzo); Guido Liris (Consigliere Regionale); Gianni Anastasio (Sindaco di Pizzoli); Mauro Di Ciccio (Sindaco di Rocca di Mezzo); Domenico Nardis (Sindaco di Villa Sant’Angelo); Francesco Bignotti (Assessore Politiche Sociali Comune di L’Aquila); Domenico Taglieri (Presidente Fondazione Carispaq);

È inoltre prevista la presenza del Direttore Sanitario e del Direttore del Distretto sanitario oltre che delle associazioni locali rappresentate da Roberta Bernardi e Daniela Fiorenzi per CreativaMente; Marco Nardecchia per AllenaMente; Alessandro Sirolli per Cittadinanza attiva, Tribunale per i diritti del malato, 180 Amici; Andrea Tarquini per AIDA e Angelo De Simone per Auser Insieme L’Aquila.

Il convegno sarà concluso con una tavola rotonda sul tema "L’impegno politico sanitario nel percorso assistenziale. Integrazione per i pazienti e i loro familiari" moderato dal prof. Giuseppe Vespasiani e dalla dott.a Patrizia Sucapane a cui interverranno: Mario Quaglieri (Presidente della Commissione Sanità della Regione Abruzzo), Elisabetta De Blasis (Presidente Commissione consiliare politiche sociali comune di L’Aquila); Vito Albano (medico di base); Maria Pelliccione (familiari dei malati di alzheimer).

Locandina/Programma [156,2kB]


Pubblicato il 17 settembre 2019