Go to content Go to navigation Go to search

home | Bacheca associazioni

Obiezione di coscienza: 45 anni di storia

In occasione dei 45 anni dalla promulgazione della Legge sull’Obiezione di Coscienza al servizio militare, giovedì 14 dicembre alle ore 17:00 si terrà a Sulmona una iniziativa pubblica di celebrazione con i volontari del Servizio Civile attivi sul territorio al fine di sottolineare la continuità tra l’obiezione di coscienza e il Servizio Civile. L’iniziativa sarà seguita da una edizione dell’Aperitivo Diverso con i ragazzi diversamente abili della Horizon Service

Sulmona, 11 dicembre 2017 – Giovedì 14 dicembre 2017 dalle ore 17:00 presso il Soulkitchen Sulmona di via Alessandro Volta si terrà l’iniziativa “45 anni di Storia, 45 anni dalla Legge sull’Obiezione di Coscienza al servizio militare” organizzata dalla Horizon Service Società Cooperativa Sociale in collaborazione con il CESC Project e Gondwana – Cooperazione e Diplomazia Popolare; alla giornata hanno aderito gli enti di Servizio Civile CSV L’Aquila e ArciServizioCivile provinciale dell’Aquila.

L’evento è stato organizzato in occasione del 45° anniversario della promulgazione della Legge sull’Obiezione di Coscienza (15 dicembre 1972), preludio della Legge istitutiva del Servizio Civile Nazionale, che ha consentito a migliaia di giovani di scegliere attività di volontariato in campo sociale, ambientale, culturale e sanitario, in alternativa alla leva militare obbligatoria.

Tante sono le iniziative organizzate in tutta Italia dagli Enti di Servizio Civile: a Sulmona, in continuità con il nostro Convegno “La scelta del Servizio Civile Nazionale: un anno da vivere” dello scorso anno, durante il quale abbiamo restituito alla città un pezzo di microstoria locale legato agli obiettori di coscienza del nostro territorio, era doveroso organizzare un momento pubblico di informazione e sensibilizzazione.

Protagonisti della giornata saranno i giovani volontari in Servizio Civile impegnati in alcuni progetti della Valle Peligna che restituiranno al territorio, con i propri racconti, un pezzo della loro preziosa esperienza.

Per l’occasione verrà nuovamente esposta la mostra curata da Mario Pizzola “Il GAP di Sulmona e il suo contributo al riconoscimento giuridico dell’obiezione di coscienza”.

La giornata si aprirà con i saluti di Gennarino Settevendemie, Presidente della Horizon Service; Maria Carmela Petrucci, Consigliera del CSV dell’Aquila; Andrea Salomone, Responsabile di ArciServizioCivile dell’Aquila che precedono la proiezione de “La mia obiezione”, videointervista a Pietro Pinna primo obiettore di coscienza in Italia.

Il senso della giornata sarà esposto da Lorena Di Cristofaro, Vicepresidente della Horizon Service, introducendo Rossano Salvatore – Vicepresidente nazionale del CESC Project – che terrà la relazione “Le radici e le ali. Dall’obiezione di Coscienza al Servizio Civile Universale”, supportato dalla proiezione del video “Il primo campo di formazione degli obiettori di coscienza”.

A conclusione della prima parte dedicata alla storia e alla memoria, seguirà la visione collettiva della mostra di Mario Pizzola sul Gruppo di Azione Pacifista di Sulmona che sarà introdotta da Riccardo Verrocchi dell’Ufficio Servizio Civile della Horizon Service.

La seconda parte del pomeriggio sarà interamente dedicato agli operatori volontari in Servizio Civile: Raffaella Nucci del CESC Project modererà le testimonianze di volontari ed ex volontari in servizio e di Lorenza Petrella, delegata all’Assemblea Nazionale del Servizio Civile in rappresentanza dei giovani abruzzesi.

Con questa iniziativa la Horizon Service intende attualizzare il messaggio etico degli obiettori di coscienza al fine di sottolineare l’importanza del Servizio Civile per il nostro territorio: decine di ragazze e ragazzi che, grazie a enti di Servizio Civile come la nostra Cooperativa e le organizzazioni che ci accompagnano in questa giornata – CESC Project, Gondwana, CSV L’Aquila e ArciServizioCivile –, hanno l’opportunità di mettere a disposizione della collettività e di chi ne ha più bisogno il proprio tempo e il proprio aiuto, spendendo le energie e le professionalità acquisite. Per i ragazzi in servizio, conoscere la storia delle persone che hanno reso possibile questa avventura, è fonte di stimolo e maggiore impegno. Siamo convinti che questa iniziativa rappresenti l’inizio di un nuovo percorso che, in collaborazione con gli enti sopra citati, saprà valorizzare ancora di più i ragazzi in Servizio nel nostro territorio.

L’iniziativa sul 45° anniversario della Legge sull’Obiezione di Coscienza sarà seguita da un nuovo appuntamento dell’Aperitivo Diverso con i ragazzi diversamente abili della Horizon Service: sarà occasione di crescita collettiva l’incontro tra i nostri camerieri speciali e i ragazzi in Servizio Civile.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Locandina/programma [1,6MB]


Pubblicato il 12 dicembre 2017